Pubblicato da: Beppe Cacòpardo | 9 aprile 2010

TARIFFE POSTALI AGEVOLATE: CHE LA MOBILITAZIONE PROSEGUA!

Vi segnalo l’articolo di Riccardo Bagnato appena pubblicato sul Vita online : http://www.vita.it/news/view/102344.
Un breve resoconto dell’incontro di ieri tra il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, il sottosegretario con delega all’editoria Paolo Bonaiuti, il ministro dello sviluppo Claudio Scajola, il viceministro alle comunicazioni Paolo Romani, in rappresentanza del Governo; l’amministratore delegato di Poste Italiane SPA, Massimo Sarni, i rappresentanti di Fieg e Fnsi.

Ve ne riporto alcuni passi salienti: “Nessuna moratoria, nessun dietrofront. Il Governo passa la palla alle Poste, che guideranno i tavoli tecnici con gli editori…  Durante l’incontro le Poste hanno assicurato la propria disponibilità a siglare convenzioni che riportino le tariffe per la spedizione di quotidiani e priodici a livelli esistenti prima del 31 marzo. Rimane da capire con chi? Sulla base di quali criteri o principi? Per ora, ad esempio, nulla è stato detto per il nonprofit, dove alcuni big potrebbero riuscire a strappare convenzioni ad hoc (ammesso e non concesso che la strada sia veramente questa, e che venga adottata anche per il nonprofit), ma il restante popolo del Terzo settore?”
Questo il pensiero e le parole del giornalista.

A maggior ragione è necessario proseguire la mobilitazione in atto ed evitare che si rompa il fronte tra grandi associazioni, con forte potere negoziale, da un lato, e piccole e medie associazioni con potere decisamente minore.
Anche per questo motivo,  ASSIF ha preso una posizione forte e chiara, valida per tutti, riportata nel comunicato che sarà divulgato alla stampa e pubblicato a breve sul sito dell’associazione www.assif.it.

Inoltre, ritengo che vada estesa ad altri soggetti che rappresentano l’intero settore la disponibilità da parte del dottor Ferrara Direttore generale del Dipartimento dell’Informazione ed Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, recentemente manifestata al Direttore Generale dell’AIRC, dottor Niccolò Contucci e dallo stesso fatta circolare, tesa ad avviare un giro di contatti diretti con le organizzazioni più attive nelle campagne postali e per informare sulla volontà del Governo di aprire un tavolo di discussione con il non profit sulla questione delle agevolazioni tariffarie postali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: