Pubblicato da: Beppe Cacòpardo | 19 maggio 2013

CHE SPETTACOLO RAGAZZI!

Giovedì 16 maggio, al teatro Elfo Puccini di Milano, è andato in scena uno spettacolo davvero entusiasmante: “TRE GIORNI E POI L’INFERNO, accadde a Milano il 10 agosto del 1944″ http://extramondo.tumblr.com/. Protagonisti: 50 tra ragazze e ragazzi, tutti tra i 16 e i 19 anni, molti di provenienza extra europea, studenti del Liceo Classico G. Carducci, dell’IPSSCT Marignoni Polo, del Liceo Scienze Sociali C. Tenca. Coordinati dai loro insegnanti, guidati dall’attore Andrea Facciocchi, curatore del progetto, con la regia di Michela Blasi, ragazze e ragazzi si sono cimentati su un tema drammatico: l’eccidio di 15 partigiani avvenuta il 10 agosto del 1944 in Piazza Loreto, lo stesso luogo in cui, dieci mesi più tardi, fu appeso il corpo senza vita di Mussolini.

Spettacolo entusiasmante perché:

1 – ambientazione: nella Milano d’oggi, ragazze e ragazzi in gruppo “cazzeggiano”, non sanno come passare il pomeriggio, pochi soldi per il cinema, esigenze e gusti diversi, difficile mettersi d’accordo;

2 – l’esigenza di dare risposta ad una curiosità mette d’accordo tutti: cosa rappresenta quel cippo con 15 nomi impressi nella pietra?

3 – inizia la ricerca con l’aiuto di: Comune di Milano, settore cultura, Associazione “Le radici della pace – i 15”, Consiglio di Zona 3 di Milano, A.N.P.I. di Milano e Provincia, A.N.E.D. Fondazione Memoria della Deportazione;

4 – documentandosi, il gruppo scopre che i 15 partigiani, detenuti nel carcere di San Vittore furono fucilati per rappresaglia, a seguito di un attentato in viale Abruzzi, a pochi metri da piazzale Loreto, che provocò la distruzione di un camion tedesco, senza uccidere alcun soldato;

5 – ci si domanda: quanto costa difendere la libertà? Quale prezzo siamo disposti a pagare?

“Trascinati dagli eventi e da salti temporali, tra fascicoli nascosti, immagini d’epoca e scorci della Milano di oggi, i giovani protagonisti prestano i loro corpi alla ricostruzione di un sacrificio nel quale il coraggio e la dignità superano qualunque oltraggio. La possibilità di un domani diverso si leva attraverso la moltitudine di lingue, oltre le lapidi, le bandiere sventolanti, le medaglie al valore, per poter dire sinceramente… grazie.”

Le molte morali della favola:

1 – Quando i ragazzi vengono sollecitati con intelligenza e creatività, esprimono il meglio di sè, come dimostrano le esperienze delle associazioni Extramondo – Laboratorio di Formazione e Ricerca Teatrale http://extramondo.tumblr.com/ che ha prodotto lo spettacolo e i progetti di ricerca e didattici della Fondazione Roberto Franceschi Onlus http://www.fondfranceschi.it/ .

2 – Ragazze e ragazzi italiani, insieme a compagni di scuola di provenienza extracomunitaria o nati in Italia da genitori stranieri hanno ridato vita a un pezzo di storia del nostro Paese che molti non conoscono. Sergio Fogagnolo, figlio di uno dei 15 partigiani uccisi e consulente storico del progetto teatrale, chiamato sul palco al termine della rappresentazione ha detto: “grazie a tutti voi, in particolare ai ragazzi che, essendo nati in Italia, considero italiani anche se la nostra legge no”.

3 – La scuola statale, troppo spesso e a torto screditata, può ancora produrre buona cultura, educazione, memoria storica, senso di appartenenza, integrazione, scambio tra diverse culture, trasmissione di valori.

4 – “Ingresso libero a esaurimento posti” scritto in piccolo in prima di copertina: la Sala Shakespeare era strapiena di genitori, compagni di scuola, insegnanti, persone come me, interessate all’argomento e al metodo educatrivo, tutti pronti a dare il proprio contributo all’ingresso e a raddoppiarlo all’uscita, consapevoli di dare un doveroso sostegno alla Cultura, comunque si manifesti, premiando non solo con l’applauso l’impegno dei ragazzi, dei loro insegnanti, dei coordinatori e dell’associazione Extramondo.

5 – Il Teatro Elfo Puccini, costituito in impresa sociale, si conferma come punto di riferimento per la città, polo di innovazione e, insieme, di continuità con la migliore tradizione meneghina.

Annunci

Responses

  1. Grazie per il tuo bellissimo e molto significativo racconto. Iniziare la giornata così è un’altra cosa….


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: