Pubblicato da: Beppe Cacòpardo | 3 marzo 2014

AGENZIA PER IL TERZO SETTORE: CHIUSURA INGIUSTIFICABILE

Intervista rilasciata alla Dr. Maria Cristina Antonucci, Docente in Associazionismo e Rappresentanza del Terzo Settore presso Dip. di Scienze della Formazione – ROMA TRE. Sarà pubblicata nel volume “Associazionismo e rappresentanza degli interessi del Terzo Settore” in uscita a maggio 2014 con La Nuova Scientifica (terza parte: L’Agenzia per il Terzo Settore).

L’Agenzia per il Terzo Settore, pur non avendo un ruolo di rappresentanza diretta e unitaria delle realtà del Terzo Settore nei confronti dei decisori pubblici, svolgeva una efficace capacità di rappresentazione, nel senso che cercava di rappresentare gli interessi dei soggetti  e delle categorie di soggetti presenti nel TS nei confronti delle istituzioni. Cosa pensa della chiusura dell’Agenzia? Quali realtà associative potrebbero raccoglierne la capacità di rappresentanza?

R: Penso che la chiusura dell’Agenzia per il Terzo Settore sia stata una decisione scelerata, ingiustificabile in tutti i sensi, anche sotto il profilo economico, visto che i costi dell’ultimo anno di attività, se non erro, ammontavano a circa 1.300.000 / 1.500.000 euro. Pur con i suoi limiti, vi operavano persone competenti, grazie alle quali l’Agenzia è stata in grado di svolgere un’azione di promozione e di indirizzo tuttora valida per il settore e per la stessa Agenzia per le Entrate, quanto meno nelle sue sedi territoriali.

Sotto la presidenza del Prof. Stefano Zamagni, pur non essendo il suo specifico ruolo, l’Agenzia ha rappresentato le principali istanze del Terzo Settore e ha svolto un’opera di razionalizzazione attraverso le linee guida sul fundraising, sul sostegno a distanza, per la formulazione di un modello di bilancio chiaro, leggibile e trasparente.

Questi i principali meriti che attribuisco all’Agenzia per il Terzo Settore, consapevole di suoi limiti e criticità, dovuti anche alla complessità delle materie affrontate, in specifico per quanto riguarda le attività di fundraising. L’Agenzia si è di fatto trovata ad essere centro di elaborazione e indirizzo non solo per il privato sociale, ma anche per la Guardia di Finanza, preposta ai controlli sul territorio. A mio giudizio, ha avuto il merito di far meglio comprendere aspetti particolari della natura e del funzionamento delle associazioni, contribuendo così fattivamente ad evitare interventi penalizzanti nei confronti di ONLUS che non li meritavano. Potrei citare casi per i quali, grazie all’opportuno intervento di esperti e della stessa Agenzia, sono stati modificati orientamenti che avrebbero ingiustamente penalizzato alcune legittime ONLUS, semplicemente lavorando su precisazioni, integrazioni e modifiche  statutarie.

D: Pensa che esista un’alternativa dal punto di vista della realtà associativa alla funzione svolta da parte dell’ agenzia per il Terzo Settore? Le competenze dell’agenzia sono state devolute alla Direzione Generale per il Terzo Settore del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Pensa che questa struttura possa svolgere la stessa funzione dell’agenzia per il Terzo Settore?

R: I fatti dimostrano che il passaggio di competenze dell’Agenzia al Ministero sia stato un errore. Nulla è stato più prodotto. So che l’Istituto Italiano per la Donazione sta cercando di sollecitare la ripresa di temi sviluppati dall’Agenzia, non tanto per resuscitarla, quanto per uscire dallo stallo della Direzione Generale per il Terzo Settore che, pur avendo fatto proprie tutte le elaborazioni dell’Agenzia, non ha prodotto nulla di nuovo e ha ridotto i suoi interventi di controllo e indirizzo. Al momento non vedo nulla che possa ripartire da quanto è stato fatto, pur essendo convinto che quel lavoro vada ripreso e sviluppato per dare maggiori e migliori strumenti al settore.

Annunci

Responses

  1. Buongiorno Beppe, grazie per avermi mandato l’indicazione della pubblicazione della terza parte dell’intervista, ora la segnalo su twitter. Ti volevo dire che luned prossimo dovrei essere a Milano tutto il giorno. Riusciamo a vederci anche brevemente? Mi rendo conto che te lo comunico con poco preavviso e potresti avere altri impegni. Nel caso non ti preoccupare, vedrai che non mancher occasione. Un caro saluto, ancora grazie per la pubblicazione sul blog e a presto, Cristina

    Fundraising per


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: